Donne Qashquai durante una danza tradizionale

L’etnia Qashquai è una tribù nomade turca con tradizioni antichissime che vivono in Iran. La vita dei Qashqai intreccia la storia con le tradizioni. Da secoli gli apparteneti alla tribù Qashqai vivono come i loro antenati, in un mondo molto lontano dalle regole e tradizioni di un popolo stanziale.
Durante il normale lavoro quotidiano le donne Qashqai indossano i loro splendidi vestiti colorati, il quale è il loro elemento caratteristico.

I figli imparano i mestieri dai loro genitori, come caccia per i maschi e preparare il pane e cucinare per le ragazze. I Qashqai portano le loro gregge con sé, come il fonte di cibo da una parte e la lana per i tappeti e tessuti.

Le donne Qashqai filano la lana che serve per la tessitura, una volta filata, la lana, viene tinta con i colori vegetali, e serve per fare gli splendidi tappeti che li contraddistingono. Ogni giorno le donne qashqai passano più di 4 ore sul telaio, ogni tribù ha proprio i disegni e i colori tramandati a voce di generazione a generazione.

Un Usanza e tradizione particolare è quella  richiesta “del matrimonio”

Quando un pretendente Qashqai voleva fidanzarsi e sposarsi con una donna della tribù, questi faceva richiesta alla sua famiglia; in risposta la ragazza tesseva uno splendido tappeto raffigurante un Leone.

Questo Leone tuttavia aveva in se la risposta al richiesta di matrimonio.

Se il leone aveva la coda in su il pretendente era stato accettato dalla ragazza e i due erano da considerarsi fidanzati e sposarsi , altrimenti, se il leone veniva raffigurato con la coda in giù l’aspirante fidanzato era da considerarsi rifiutato!

I due tappeti raffiguranti il leone; coda giù (NO) e Leone coda sù (SI)